Home

Impianti Civili e Industriali

Illuminazione Pubblica

Impianti Speciali

Impianti Fotovoltaico

Servizi

Contatti

   
 

Impresa GIROMETTI IMPIANTI srl

Sotto questa voce sono riportati tutti gli impianti elettrici, diversi da quelli di potenza.
In essa rientrano quindi: gli impianti di trasmissione dati, voci o immagini,
di segnalazione di incendi, fumi, presenze, di chiamata vocale o a cartellino, di controllo.

La progettazione e la presenza di ognuno di essi nasce da varie considerazioni
dipendenti dal luogo in cui si opera, dal tipo di ambiente, dal committente,
dalle risorse economiche, dalle normative di riferimento.

IMPIANTO di RILEVAZIONE INCENDI

Per la realizzazione di un efficace sistema di rivelazione incendi,
un numero sufficiente di rivelatori di fumo saranno installati nei corridoi, negli atri,
nelle sale riunioni, negli uffici e al di sopra dei controsoffitti in tutte quelle zone
ove è prevista l'installazione di canalizzazioni elettriche.
Saranno inoltre installati dispositivi di allarme manuale e avvisatori del tipo ottico ed acustico.
L'impianto automatico di rivelazione incendi sarà collegato ad una centrale di allarme
preposta al controllo dell'impianto. La finalità del sistema di rivelazione
è di segnalare tempestivamente l'insorgere di un principio di incendio,
evitando falsi allarmi nell'area controllata in modo che si possano attivare in tempo utile
tutte le misure necessarie per la difesa antincendio a protezione delle vite umane
ed alla salvaguardia dei beni.

Gli obiettivi della rivelazione sono:
rivelare il principio di incendio, analizzando i fenomeni fisici della combustione;
segnalare lo stato di allarme all'interno delle zone protette,
   sulla centrale di rivelazione e ad eventuali sistemi di concentrazione remoti;
gestire l'emergenza azionando le apparecchiature preposte alla segnalazione
   dell'evento pericoloso, quali sirene di allarme e pannelli ottici;
gestire tutte le apparecchiature in termini di efficienza e manutenzione,
   segnalando eventuali anomalie o disservizi.
   Gli elementi di rilevazione saranno essenzialmente rivelatori di fumo
   del tipo ottico e rivelatori di calore.

IMPIANTO ANTINTRUSIONE

Per la realizzazione di un efficace sistema antintrusione
si attuerà la rivelazione e segnalazione di tentativi d effrazione ed intrusione non autorizzati.
Gli elementi in campo saranno sensori di rottura vetro,
da installarsi al piano terra in prossimità degli ingressi principali.
Gli eventuali tentativi di intrusione/effrazione
dovranno essere segnalati alla stanza di controllo ubicata al piano terra.
Nella control room dovrà essere possibile individuare la porta dalla quale è originato l’allarme, mentre una sirena ubicata in prossimità della porta stessa segnalerà l’allarme in loco.
Per tale motivo, in corrispondenza di ciascun sensore
si prevedrà un concentratore con un ingresso e due uscite.
Tutte le cassette dovranno essere protette con contatti antimanomissione
e rivelazione corto circuiti.
Dalla centrale antintrusione dell’edificio dovranno essere inviate segnalazioni di allarme
verso il sistema TVCC per consentire l’attivazione delle telecamere interessate
ed attivazione video registrazione ove necessario.
Telecamere a circuito chiuso saranno installate in corrispondenza di tutti gli ingressi dell’edificio
ed in corrispondenza di tutte le porte di sicurezza allarmate.
Si consiglia inoltre l’installazione di un sistema di controlli accessi costituito da lettori di badge
"intelligenti", in grado di gestire un varco senza l’ausilio di concentratori.
Per ciascun varco controllato sarà installata un’unità intelligente,
a parete, ad un’altezza di 1,2 m circa dal pavimento.
Il sistema dovrà essere in grado di effettuare sia il controllo accessi
che il controllo e la gestione delle presenze.

IMPIANTO di TRASMISSIONE DATI

L’impianto di trasmissione dati sarà realizzato ex novo
e viaggerà in tubazioni distinte da quelle dei cavi di potenza.
Il collegamento sarà realizzato in fibra ottica, posata in tubazioni interrate o incasssate.
In ciascuna ala dell’edificio saranno installate le apparecchiature necessarie
alla realizzazione dell’interfaccia fibra ottica/cavo,
secondo indicazioni esecutive che verranno fornite alla ditta installatrice;
la distribuzione interna avverrà in cavo, posato in canalizzazioni opportunamente
separate e distanziate da quelle di energia,
al fine di evitare interferenze tra le diverse tipologie di impianti.
In ciascun locale saranno installati connettori per dati di tipo RJ45 nei gruppi prese previsti.

IMPIANTO TELEFONICO INTERCOMUNICANTE

L’impianto telefonico sarà del tipo intercomunicante,
cioè in grado di far dialogare tra loro uffici dello stesso edificio,
oltre che in grado di consentire le comunicazioni esterne.
Esso verrà realizzato in piena armonia con il sistema di trasmissione dati,
da cui tuttavia resterà separato.
Ogni ufficio o ambiente avrà uno o più punti di connessione,
in funzione degli occupanti che saranno realizzati con prese del tipo RJ12.
 

   
Copyright GIROMETTI IMPIANTI srl
Via Serra 178/180 - 61100 Pesaro PU (Italy)
Telefono +39.0721.282658/282885 Telefax +39.0721.282662
E.Mail info@giromettiimpianti.it

C.F. e Partita IVA 02080760412
Capitale Sociale € 50.000,00 i.v.
Iscrizione al registro delle Imprese CCIAA
di Pesaro e Urbino al n. 02080760412